Come cambieranno le condizioni climatiche delle principali città mondiali?

Come cambieranno le condizioni climatiche delle principali città mondiali

Uno studio recentemente pubblicato su PLOS, ha comparato le condizioni climatiche di 520 città in tutto il mondo per stimare come cambierà nel 2050. Ecco cosa scrivono gli autori.

In questo studio, valutiamo i cambiamenti globali nelle condizioni climatiche delle città prendendo i dati climatici attuali per 520 grandi città mondiali (Città attuali) e proiettiamo ciò a cui assomiglieranno di più nel 2050 (Città del futuro). Piuttosto che descrivere i cambiamenti quantitativi delle variabili climatiche, quantifichiamo gli analoghi climatici delle città su scala globale. In altre parole valutare quali città attuali assomiglieranno maggiormente alle condizioni climatiche delle città future.

In particolare, ci proponiamo di testare tre domande: (i) Quale proporzione delle principali città del futuro del mondo assomigliano maggiormente alle loro attuali condizioni climatiche rispetto alle condizioni climatiche di altre città in diverse regioni geografiche? (ii) Quale percentuale di città sperimenterà nuove condizioni climatiche che sono al di fuori dell’intervallo di esperienze delle città di oggi? (iii) Se le città spostano le loro condizioni climatiche, questo spostamento spaziale è uniforme nella direzione in tutto il pianeta?

La nostra analisi rivela modelli globali coerenti nei cambiamenti climatici delle future grandi città del mondo nei prossimi 30 anni. Nonostante l’utilizzo di uno scenario altamente ottimistico sui cambiamenti climatici (RCP 4.5), dimostriamo che le condizioni climatiche di oltre il 77% delle principali città del mondo cambieranno in misura tale da assomigliare maggiormente alle condizioni di un’altra grande città. I cambiamenti previsti hanno mostrato tendenze biogeografiche coerenti, con tutti i climi delle città (sia dell’emisfero meridionale che di quello settentrionale) che in genere si stanno spostando verso le condizioni delle regioni più calde e a bassa latitudine. L’estensione e la coerenza di questi modelli ricorda in modo molto chiaro la scala globale di questa minaccia del cambiamento climatico e dei rischi associati per la salute umana. A differenza delle analisi precedenti, la nostra analisi rivela anche che il 22% delle città del mondo è probabile che vivano in un regime climatico che oggi non esiste sul pianeta. Queste tendenze evidenziano l’estrema vulnerabilità delle città tropicali e subtropicali, il 30% delle quali si trasformerà in regimi climatici del tutto nuovi senza analoghi nelle principali città del mondo. Questo corrobora l’idea di nuovi climi, che dovrebbero emergere in molte regioni tropicali e subtropicali. Data la metodologia utilizzata, il 22% delle città che vivono un nuovo clima deve quindi essere visto come una stima altamente conservativa.

I nostri risultati supportano anche studi precedenti condotti in Europa e Nord America, sottolineando l’attuale tendenza allo spostamento geografico da nord a sud attraverso l’emisfero settentrionale. Tuttavia, utilizzando uno scenario ottimistico sul cambiamento climatico, abbiamo scoperto che la velocità (cioè la velocità dello spostamento geografico) rischia di essere più alta nel prossimo futuro che nella seconda metà del 21° secolo, passando da 15 km anno a 20 km anno. Il nostro studio permette anche di estendere tali osservazioni alla scala globale, dimostrando che le osservazioni per l’Europa possono essere generalizzate per l’intero emisfero Nord e per una parte dell’emisfero Sud. Su scala globale, il nostro studio rivela che lo spostamento geografico tende a convergere verso le subtropicali, andando a condizioni climatiche più calde dalle regioni boreali e temperate e a condizioni più asciutte dalle regioni tropicali. Se da un lato ciò supporta le precedenti osservazioni di un “allargamento della fascia tropicale” a causa delle condizioni più calde previste, dall’altro mostra che i biomi tropicali tendono a restringersi in molte aree a causa delle condizioni più secche.

 

©2020 Rete Asset by mr.dico

Log in with your credentials

Forgot your details?