GSE: Fonti rinnovabili in Italia e nelle regioni 2019

Rapporto 2019 Fonti rinnovabili in Italia e nelle regioni

Il GSE ha pubblicato il rapporto di monitoraggio Fonti rinnovabili in Italia e nelle regioni, predisposto ai sensi del Decreto 11/5/2015 del Ministero dello Sviluppo economico.

Il rapporto Fonti rinnovabili in Italia e nelle regioni presenta i dati statistici ufficiali sui consumi finali lordi di energia, da fonti rinnovabili e complessivi, rilevati in Italia, nelle regioni e nelle province autonome italiane tra il 2012 e il 2017, anche ai fini del monitoraggio degli obiettivi assegnati alle regioni dal Decreto ministeriale 15/3/2012 “Burden sharing”.

Dal rapporto Fonti rinnovabili in Italia e nelle regioni emerge una situazione complessivamente positiva.  In conformità con quanto si rileva a livello nazionale, nella maggior parte delle regioni e province autonome la quota dei consumi energetici coperta da fonti rinnovabili risulta superiore al target assegnato per il 2020. La quota più elevata nel 2017 è raggiunta dalla Valle d’Aosta, che copre con le rinnovabili l’82% dei propri consumi energetici, seguita dalla Provincia di Bolzano (64%), dalla Basilicata e dalla Provincia di Trento (entrambe 45%), dalla Calabria (43%) e dal Molise (40%). In termini assoluti la Lombardia, di gran lunga la regione più popolosa, ha il più alto dato sia di consumi finali lordi sia di consumi da fonti rinnovabili.

Fatte salve le caratteristiche e le condizioni specifiche dei singoli territori, i risultati rilevati si collegano a due fenomeni:

  • il buono sviluppo delle fonti rinnovabili sia nel settore elettrico sia nel settore termico da un lato,
  • la tendenziale contrazione dei consumi energetici complessivi dall’altro.

©2019 Rete Asset by mr.dico

Log in with your credentials

Forgot your details?