L’Italia e l’uscita dalla produzione di energia elettrica da carbone

L'Italia e l'uscita dalla produzione di energia elettrica da carbone

Al Ministero dello Sviluppo Economico si è svolto il primo tavolo di confronto per programmare le attività necessarie per garantire al Paese l’uscita dalla produzione di energia elettrica da carbone. L’incontro è stato presieduto dal Sottosegretario Davide Crippa; hanno partecipato i tecnici del MiSE,  il Ministero dell’Ambiente, Terna e i gestori degli impianti.

Le posizioni

Nel corso del tavolo, Terna ha illustrato le attività necessarie ad assicurare la chiusura delle centrali a carbone prevista nel 2025; garantendo, al contempo, la stabilità e la sicurezza del sistema elettrico nazionale. È stato deciso di programmare già dalle prossime settimane degli incontri specifici; al fine di entrare nel merito delle peculiarità dei territori dove sono presenti le centrali a carbone.

Il Sottosegretario Crippa ha espresso soddisfazione per questo primo incontro. Ha inoltre assicurato ai gestori degli impianti il massimo supporto da parte del Governo nel processo di chiusura. Grande attenzione è stata data alla questione occupazionale; a tal riguardo, è stato convocato un tavolo con i sindacati il prossimo 17 giugno.

Rimani aggiornato. Leggi le news Rete Asset.

©2020 Rete Asset by mr.dico

Log in with your credentials

Forgot your details?