Nasce Imola (BO) la prima comunità energetica costituita da imprese

Comunità energetiche

La nuoca comunità energetica di Imola ed ha la particolarità di essere composta da imprese, che produrranno collettivamente e consumeranno energia generata da fonti rinnovabili e potranno anche condividerla.

La “comunità” imolese, al momento composta da quattro aziende, nasce su impulso di Bryo, azienda partecipata da Con.Ami. Una realtà che opera nell’ambito della transizione energetica nata nel 2010 per volontà di quattro aziende del territorio imolese (Con.Ami, Sacmi, Cefla e Cti) e oggi è diventata uno dei player più accreditati per l’avvio di progetti di produzione di energia rinnovabile e de-carbonizzazione degli edifici.

Il ruolo di Bryo nella comunità energetica è quello di facilitatore e promotore dell’intervento, le quattro aziende che hanno aderito non avranno costi d’investimento e risparmieranno circa il 20% sul costo dell’energia che, tutta o in parte, non dovranno più comprare dai fornitori tradizionali. La comunità energetica di Imola è un sistema aperto, altre imprese (ma non solo) potranno aderire, con l’unico limite di dovere fare riferimento alla stessa cabina di media e bassa tensione.

©2022 Rete Asset

Log in with your credentials

Forgot your details?