Otto nuovi progetti di norma UNI in inchiesta pubblica preliminare

Sino al 28 gennaio 2018, sono in fase d’inchiesta pubblica preliminare, ben otto progetti di norma.

La Commissione Ambiente è interessata a due progetti sui materiali da recupero ottenuti da penumatici fuori uso, che andrebbero a supportare l’attività legislativa nazionale ed europea: UNI1603985 descrive i sistemi utilizzati per la pulizia e il lavaggio dei PFU (Pneumatici Fuori Uso) finalizzati alla rimozione delle impurità. UNI1603986 si applica alla Gomma Vulcanizzata Granulare (GVG) ottenuta dal recupero di PFU: il progetto definisce un test di cessione in acqua per determinare il rilascio di metalli pesanti e di Carbonio Organico Disciolto (COD). Entrambi sono di competenza del GL 14 “Materiali da recupero di pneumatici fuori uso”.
Interessa la Commissione Documentazione e informazione il progetto UNI1604053 che definisce e promuove l’utilizzo di un sistema internazionale unificato per la numerazione delle pubblicazioni in serie (ISSN). Il progetto adotta la ISO 3297:2017 e sostituisce UNI ISO 3297:2010. La competenza è della SC 09 “Presentazione, identificazione e descrizione dei documenti”.
Il CTI propone due progetti. Il primo UNI1604004 contiene informazioni a supporto di una corretta comprensione, utilizzo e recepimento nazionale della EN 15232-1: recepisce il CEN/TR 15232-2:2016 con l’obiettivo di completare il quadro normativo in materia di prestazione energetica degli edifici e di fornire agli operatori indicazioni per una corretta interpretazione delle funzioni di automazione controllo attribuite a BACS e TMBS, sistemi che giocano un ruolo fondamentale nel pilotare il comportamento dei nuovi edifici progettati con riferimento a un bassissimo consumo di energia e con produzione locale di energia da fonte rinnovabile.
Il secondo progetto UNI1603737 riguarda i combustibili solidi e definisce alcune classi di pellet legnoso e non legnoso integrative alla UNI EN ISO 17225 Parti 2 e 6.
l progetto di norma UNI1604054 riguarda la scelta delle protezioni contro gli urti in ambito industriale. La futura norma intende fornire un supporto a progettisti, manutentori, RSPP, DL, dirigenti o produttori per effettuare scelte consone e consapevoli in relazione alle diverse tipologie di ambienti, di organizzazione del lavoro e di mezzi utilizzati, al fine di migliorare la sicurezza sui luoghi di lavoro.
Scopo del progetto UNI1604112 è diffondere le competenze professionali per progettare, organizzare, gestire e valutare i convegni di tutte le tipologie, ed è dedicato in particolare alle figure professionali operanti nell’ambito del meeting management, definendone i requisiti in termini di conoscenza, abilità e competenza in conformità all’EQF.
Il progetto UNI1604052, integra i requisiti di cui alla ISO/IEC 17021-1 ai fini dell’esecuzione di audit di terza parte di sistemi di gestione della sicurezza del traffico stradale (RTS – Road Traffic Safety). Co-autore il CEI – Comitato Elettrotecnico Italiano.

©2020 Rete Asset by mr.dico

Log in with your credentials

Forgot your details?