33 milioni di euro per la mobilità sostenibile in Italia

23 progetti di mobilità sostenibile approvati al Centro Nord per un totale di circa 20 milioni di euro; oltre 13 milioni di euro per 14 progetti di mobilità sostenibile al Centro Sud.

E’ quanto prevede il decreto firmato dal ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti, che ripartisce nei vari comuni gli stanziamenti per il Programma sperimentale nazionale di mobilità casa-scuola e casa-lavoro: si tratta in particolare di interventi per incentivare il bike e car sharing, il bike e car pooling, il piedibus, i buoni mobilità, programmi di educazione alla sicurezza stradale e di riduzione del traffico, dell’inquinamento e della sosta degli autoveicoli in prossimità di istituti scolastici e delle sedi di lavoro. Nel testo della direzione generale Clima-Energia del ministero dell’Ambiente sono 6 i progetti che verranno cofinanziati in Veneto e in Lombardia, cinque in Emilia Romagna, quattro in Piemonte e 2 in Trentino Alto Adige. Quattro progetti verranno cofinanziati nelle Marche, due nel Lazio, in Sardegna e in Toscana, uno in Calabria, Campania, Abruzzo e Sicilia.

“Sono entusiasta – ha detto il ministro Galletti all’Assemblea Anci di Vicenza consegnando il decreto al presidente dell’Associazione dei Comuni Antonio Decaro – per l’ampia partecipazione a questo progetto, con più di 100 comuni ed altri enti locali che hanno presentato iniziative di grande rilievo per le loro realtà. Promuovere una nuova mobilità nei nostri centri urbani – spiega Galletti – non significa solo migliorare la qualità dell’ambiente e quindi la vita delle persone, ma contribuire ai grandi obiettivi indicati dall’accordo di Parigi sul clima. Credo che al nord, dove il problema smog è cruciale, si sia registrata una grande risposta dei nostri comuni”.

 
 

©2022 Rete Asset

Log in with your credentials

Forgot your details?