Agenzia delle Entrate: provvedimento 19969/2017

Il direttore dell’Agenzia delle Entrate, con il provvedimento 19969/2017, emanato il 27 gennaio 2017, ha stabilito le modalità di comunicazione all’anagrafe tributaria dei dati relativi agli interventi di recupero del patrimonio edilizio e di riqualificazione energetica effettuati su parti comuni di edifici residenziali ai sensi dell’articolo 2 del decreto del Ministro dell’Economia e delle Finanze 1° dicembre 2016.
Il provvedimento 19969/2017, riguarda gli amministratori di condominio che devono trasmettere all’Agenzia delle Entrate i dati. L’art. 1 del provvedimento precisa:

“Con riferimento agli interventi di recupero del patrimonio edilizio e di riqualificazione energetica effettuati sulle parti comuni di edifici residenziali, nonché con riferimento all’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici finalizzati all’arredo delle parti comuni dell’immobile oggetto di ristrutturazione, gli amministratori comunicano la tipologia e l’importo complessivo di ogni intervento, le quote di spesa attribuite ai singoli condòmini nell’ambito di ciascuna unità immobiliare.”

Per la trasmissione delle informazioni all’Agenzia delle Entrate, precisa il provvedimento 19969/2017, gli amministratori di condominio devono utilizzare i servizi Fisconline o Entratel e i prodotti software di controllo offerti gratuitamente dall’Agenzia delle Entrate. Gli amministratori di condominio hanno tempo fino al 28 febbraio per trasmettere i dati relativi all’anno precedente.
I dati raccolti dall’Agenzia delle Entrate, vengono utilizzati per l’elaborazione della dichiarazione dei redditi precompilata e per lo svolgimento delle attività di controllo sulle dichiarazioni e saranno conservati fino al 31 dicembre del sesto anno successivo ad ogni anno d’imposta. Poi saranno automaticamente cancellati.
Il provvedimento 19969/2017 si può scaricare direttamente dal sito dell’Agenzia delle Entrate.
 
 

©2021 Rete Asset

Log in with your credentials

Forgot your details?