Atteso un forte incremento dell’eolico off shore nei prossimi anni

Offoshore Eolico

Secondo gli ultimi calcoli degli analisti britannici di Rethink Energy, la flotta eolica offshore globale passerà dagli attuali 25GW installati a quasi 165GW entro la fine del decennio per poi espandersi a un ritmo più sostenuto con l’aggiunta di un settore galleggiante in rapida industrializzazione per raggiungere circa 420GW entro il 2040 – con un investimento totale di 1,3 miliardi di dollari e la creazione di 8 milioni di posti di lavoro,

“L’emergere di reti transfrontaliere in raggruppamenti territoriali, come l’UE, sarà un fattore chiave e dovrà avvenire per prima cosa, prima che ovunque si possa godere appieno dei benefici dell’eolico offshore”, ha detto l’autore principale del rapporto Harry Morgan.

“Ma il maggiore sforzo globale nella produzione di energia elettrica dal settore eolico si sposterà dalla terraferma, dove è stato per alcuni anni, all’offshore. La maggior parte della riduzione del LCOE (costo dell’energia livellato) sarà in offshore, rendendola una tecnologia chiave dei prossimi 20 anni. Non stiamo dicendo che l’onshore è morto, ma avrà perso la sua preminenza.”

“Più avanti nel 2020 ci sarà una seconda tornata, poiché sempre più turbine eoliche galleggianti si aggiungono al mix, determinando una crescita dell’eolico offshore maggiore di quanto molti analisti si aspettino”, ha aggiunto, osservando che Rethink Energy si aspetta che l’LCOE del eolico galleggiante raggiunga “un livello competitivo” con l’eolico offshore convenzionale fissato sul fondo “tra il 2028 e il 2030”.

Questa riduzione dei costi sarà “parzialmente ottenuta “attraverso il continuo consolidamento dei produttori di turbine a livello mondiale, e delle piattaforme galleggianti una volta che il eolico galleggiante entrerà nella competizione su larga scala”, ha detto Morgan, ammonendo che “le questioni ambientali continueranno ad affliggere l’emergere di questa industria, e agiranno come un peso per suo progresso immediato fino a quando più paesi non forniranno prove degli effetti positivi dell’eolico offshore”.

I dati di Rethink superano quelli dell’Agenzia Internazionale per l’Energia, che nel suo primo rapporto indipendente sul settore prevedeva che l’eolico offshore sarebbe diventato il motore principale della transizione verso un sistema energetico globale decarbonizzato nei prossimi decenni, con la flotta mondiale che si espanderà di 15 volte per raggiungere almeno 340GW entro il 2040.

©2020 Rete Asset by mr.dico

Log in with your credentials

Forgot your details?