Impianti di produzione di biometano allacciati alle reti di distribuzione del gas naturale

In una recente riunione, GSE e associazioni di categoria dei Gestori di Rete del gas naturale hanno discusso della codifica degli impianti di produzione di biometano connessi alle reti di distribuzione del gas naturale.

La riunione si è svolta nell’ambito dei tavoli tecnici attivati dal GSE per il coordinamento con gli stakeholder esterni in merito alle attività attinenti all’incentivazione del biometano immesso in rete, di cui all’articolo 3 del DM 5 dicembre 2013, con specifico riferimento agli impianti connessi alle reti del gas con obbligo di connessione di terzi.
L’obiettivo principale dell’incontro è stato quello di condividere osservazioni e proposte in merito ai flussi informativi di anagrafica tra i gestori delle reti di distribuzione e del gas, relativamente agli impianti di produzione di biometano allacciati alle reti di distribuzione del gas naturale. Inoltre, con riferimento alle misure dell’immissione del biometano, l’obiettivo è stato quello di confrontare le necessità di misurazione del GSE ai fini della corretta incentivazione, con le soluzioni previste e applicabili dai distributori, al fine di condividere la corretta individuazione della sezione di misurazione per unità di produzione di biometano.
Nel mese di giugno 2017, le associazioni hanno inoltrato al GSE un documento condiviso recante: “Immissioni di biometano nelle reti del gas naturale – Flussi informativi tra Gestori di Rete e GSE-Schema codifica Unità di Produzione”. Tale documento, di cui il GSE ha fornito una versione commentata alle associazioni, nasce dall’esigenza del GSE di garantire, per tutte le possibili configurazioni impiantistiche, l’associabilità del soggetto produttore richiedente l’incentivo al medesimo GSE (identificato in sede di qualifica dell’impianto) e i volumi di biometano immesso nelle reti (in base ai quali quantificare l’incentivo da erogare).
A partire da tale assunto, il documento delle associazioni ha fornito una schematizzazione e una metodologia di codifica unica nazionale dei punti rilevanti ai fini della connessione alla rete e della misura, intercorrenti tra l’unità di produzione di produzione e la condotta stradale, prendendo in considerazione anche i casi più complessi (più unità produttive sottese a un unico punto di consegna).
Le associazioni, insieme al GSE, valuteranno, coinvolgendo anche Snam Rete gas, la possibilità di estendere la codifica unica nazionale anche alle reti di trasporto del gas naturale e di identificare una anagrafica nazionale di tutti gli impianti di produzione di biometano.
 

©2022 Rete Asset

Log in with your credentials

Forgot your details?