Mercato immobiliare 2018 secondo Agenzia delle Entrate

L’Osservatorio del mercato immobiliare 2018 dell’Agenzia delle Entrate, nel primo trimestre, conferma il rialzo degli scambi di abitazioni.

Tra gennaio e marzo di quest’anno si sono realizzate, in termini di NTN (numero di transazioni normalizzate), 127.277 compravendite. Si registra, rispetto all’omologo trimestre del 2017, una crescita del 4,3%, seppure inferiore al +6,3% registrato lo scorso trimestre. Si tratta del dodicesimo tasso positivo consecutivo. Il trend crescente mostra un mercato in recupero ininterrotto dal 2014 che ha quasi del tutto riassorbito le pesanti perdite del 2012.

Mercato immobiliare 2018: le transazioni.

Nei comuni non capoluogo si osserva il rialzo maggiore: +5,5% a fronte dei capoluoghi che si fermano a +2,3%. A pesare su questo risultato complessivo è soprattutto la performance dei capoluoghi del Centro che, in questo I trimestre del 2018, esibiscono l’unico dato negativo, -0,7%. Tutte le aree del Paese mostrano segni positivi, con le Isole che superano il 6%. Il Nord Est e il Sud crescono del 5,8% e del 5,5% rispettivamente.

Con circa 43.300 NTN il mercato delle abitazioni al Nord Ovest guadagna, rispetto al I trimestre del 2017, il 3,6%. L’area del Centro realizza un +2,5%. Sono i comuni non capoluogo ad esibire gli aumenti più elevati rispetto ai capoluoghi in tutte le aree, con eccezione del Sud. Oltre al Centro, il maggior divario si registra nelle due aree del Nord con la crescita dei comuni minori che supera di oltre 3 punti percentuali quella dei capoluoghi.

Mercato immobiliare 2018: le dimensioni delle abitazioni

In relazione alla dimensione, circa un terzo degli scambi riguarda alloggi con superficie tra 50 m2 e 85 m2. Ll 27,5% delle abitazioni compravendute si colloca nella classe tra 85 m2 e 115 m2.
La fascia tra 50 m2 e 115 m2 rappresenta più della metà del mercato in tutte le macroaree. Le abitazioni fino a 50 m2 rappresentano ovunque la quota inferiore delle transazioni. In termini di variazioni tendenziali distinte per classi di superficie, la crescita registrata a livello nazionale, come visto del 4,3%, è verificata per tutte le classi, con la variazione più elevata, +6,8%, per le
case fino a 50 m2.

Scendendo nel dettaglio delle aree, spiccano il dato delle Isole, dove le compravendite di dimore piccole crescono del 13,6%. Significati anche la varizione delle abitazioni oltre i 145 m2 dell’area del Centro, in rialzo tendenziale del 9,3%. Unico dato negativo si riscontra per le abitazioni con superficie tra 50 m2 e 85 m2 al Centro, in calo dello 0,7% rispetto al I trimestre del 2017.
8

CONTATTACI

Vuoi sapere di più su Asset? Hai una domanda da farci? Una curiosità da soddisfare? Scrivici! Saremo lieti di risponderti.

Sending

©2018 ASSET | Made and hosting with ❤️ by World Wide Management

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

Create Account