Inchiesta pubblica UNI: "Biogas da fermentazione anaerobica e syngas biogenico"

UNI ha avviato l’inchiesta pubblica della specifica tecnica elaborata dalla CT 284 “Biogas da fermentazione anaerobica e syngas biogenico” e dedicata a un metodo di laboratorio per la valutazione quantitativa e specifica della massima produzione di metano ottenibile a seguito di biodegradazione di sostanze organiche liquide e solide da parte di microorganismi anaerobici.
Il metodo, realizzato mediante prove biologiche, si riferisce a prove condotte in mesofilia e ad umido, cioè su una miscela avente un tenore di solidi totali inferiore a 50 kg/m3 e in un campo di temperature compreso tra 35 e 42°C e definisce tutte le condizioni e parametri di prova da adottare, o come grandezze  a valori puntuali, oppure  come intervalli  ottimali.
La digestione o degradazione anaerobica è un processo biochimico che, in assenza di ossigeno, porta alla degradazione di sostanze organiche complesse con produzione di un gas, detto biogas, costituito principalmente da metano (CH4) e anidride carbonica. Il processo degradativo richiede il susseguirsi di diverse fasi che consentono di produrre molecole semplici a partire dalla sostanza organica composita e complessa, che fermentando producono principalmente anidride carbonica, idrogeno, acidi grassi a catena corta, e, in ultimo, acido acetico, che viene poi trasformato, assieme all’idrogeno, in metano. Questo processo, oltre ad avere un ruolo determinante nell’ambito dei trattamenti di depurazione, è anche sfruttato per produrre energia rinnovabile, in impianti denominati impianti a biogas o digestori anaerobici. Questi impianti sono alimentati da scarti organici, quali le deiezioni animali, i fanghi, i reflui o i rifiuti organici, le colture vegetali; al loro interno sono mantenute condizioni adatte al buon procedere del processo degradativo che portano alla produzione del biogas che è quindi captato e convertito in energia.
L’inchiesta pubblica finale per il progetto Biogas da fermentazione anaerobica e syngas biogenico terminerà il 19 giugno 2017. Osservazioni possono essere inviate entro tale data tramite il sito UNI.

©2022 Rete Asset

Log in with your credentials

Forgot your details?