Catasto Impianti Termici e Generatori a Biomassa in Piemonte, 25 e 30 ottobre 2018

Catasto Impianti Termici e Generatori a Biomassa in Piemonte

Catasto Impianti Termici e Generatori a Biomassa in Piemonte: due incontri per approfondire le novità. Giovedì 25 ottobre 2018 alle ore 15.00 nella sede della Provincia del Verbano Cusio Ossola, Via dell’Industria, 25 a Verbania Fondotoce (Sala Ravasio) e martedì 30 ottobre 2018 alle ore 15.00 nella sala riunioni di Confartigianato Novara in Via Ploto, 2/B

Nel Bollettino Ufficiale della Regione Piemonte n. 40 del 4 ottobre 2018 è stata pubblicata la D.G.R. 32-7605 del 28 settembre 2018 che rivede le disposizioni relative al Catasto Impianti Termici (CIT), agli accertamenti, alle ispezioni e agli obblighi in capo ai distributori di combustibili per impianti termici. (Revocate le DGR 13-381 – 17-1466 – 23-2724).

Nel mese di settembre sul Bollettino Ufficiale n. 38 del 20/09/2018 è stata pubblicata anche la D.G.R n. 29-7538 ad integrazione della D.G.R. 42-5805 del 20 ottobre 2017 relativamente ai generatori di calore alimentati a combustibili solidi con potenza inferiore a 35 kW.

Per trattare questi argomenti Confartigianato organizza due incontri a partecipazione gratuita.

Relatore degli incontri sarà Armando Ceresini, funzionario della Regione Piemonte, responsabile degli uffici impianti termici delle Province di Verbania e di Vercelli.

Catasto Impianti Termici e Generatori a Biomassa in Piemonte. Le principali modifiche introdotte dalla DGR

  • la misurazione delle emissioni di NOx in mg/kWh al fine di consentire una immediata verifica della rispondenza ai requisiti in materia di inquinamento;
  • l’ampliamento dei soggetti che possono accedere al CIT sia per la consultazione che per il caricamento di dati;
  • la ridenominazione del cosiddetto “Bollino Verde” in Rapporto Tecnico di Controllo dell’Efficienza Energetica (REE);
  • la compilazione dei dati catastali, che diventa facoltativa. Si ribadisce che è obbligatoria e vincolante l’indicazione dei codici POD e PDR;
  • la registrazione sintetica delle attività di manutenzione e delle relative scadenze.

Gli aspetti relativi ad accertamenti ed ispezioni riportano al centro delle attività di controllo l’impianto secondo i criteri specificati nel Regolamento nazionale (D.P.R. 74/2013). Il CIT verrà modificato per recepire operativamente le novità introdotte a partire dal mese di novembre 2018.

Al termine delle riunioni seguirà un breve rinfresco.

©2022 Rete Asset

Log in with your credentials

Forgot your details?