Etichetta delle classi energetiche: si torna all'antico

L’etichetta che indica le classi energetiche cambia di nuovo. Lo ha deciso l’UE e manca solo l’ufficialità del voto affinché gli stati membri debbano adeguarsi ai nuovi principi.

Oggi i prodotti a minor consumo vengono contraddistinti con le classi energetiche A+++, A++, A+ e così via. In futuro si tornerà alle vecchie classi energetiche basate sulle lettere A, B, C, D, E, F e G allo scopo di facilitare i consumatori. Non cambiano invece i codici dei colori, con la classe A dal colore verde ad indicare i migliori e la G dal colore rosso per segnalare i peggiori.
Il provvedimento prevede anche la creazione di un database di registrazione dei prodotti per agevolare le attività di sorveglianza e un altro aperto al pubblico per fare comparazioni. Vengono inoltre introdotti obblighi per gli aggiornamenti software, le applicazioni smart e le procedure in caso di dispositivi difettosi.
 

©2022 Rete Asset

Log in with your credentials

Forgot your details?