Heliogen ha raggiunto i 1000 gradi Celsius con il solare a concentrazione

Heliogen raggiunge i 1000 gradi Celsius

Heliogen, ha concentrato l’energia solare per superare temperature superiori a 1.000 gradi Celsius. A tale temperatura, Heliogen può sostituire l’uso di combustibili fossili nei processi industriali critici, compresa la produzione di cemento, acciaio e prodotti petrolchimici, riducendo drasticamente le emissioni di gas serra derivanti da queste attività. Questo risultato scientifico è stato raggiunto presso lo stabilimento commerciale di Heliogen a Lancaster, in California.

La missione di Heliogen è quella di creare la prima tecnologia al mondo in grado di sostituire commercialmente i combustibili fossili con il calore ad altissima temperatura e senza carbonio proveniente dal sole e di trasformare la luce solare in combustibili su larga scala, compiendo un importante passo avanti verso la soluzione dei cambiamenti climatici. La sua tecnologia del calore rappresenta una svolta tecnica fondamentale per il solare termico a concentrazione. I precedenti sistemi solari termici a concentrazione commerciali sono stati progettati per raggiungere temperature fino a soli 565 gradi Celsius – utili per la produzione di energia elettrica, ma insufficienti per molti processi industriali. Molti di questi processi richiedono temperature molto più elevate, che sono state tradizionalmente raggiunte attraverso la combustione di combustibili fossili.

Con temperature della sua tecnologia solare termica a concentrazione superiore a 1.000 gradi Celsius, Heliogen sarà in grado di sostituire per la prima volta il combustibile che genera emissioni di gas serra da processi industriali con l’energia solare. Ad esempio, la produzione di cemento – uno dei processi industriali adatti alla tecnologia Heliogen – da sola è responsabile di oltre il 7% delle emissioni globali di CO2.

Oltre al calore dei processi industriali, la roadmap tecnologica di Heliogen prevede temperature fino a 1.500 gradi Celsius. A questa temperatura, Heliogen è in grado di separare la CO2 e l’acqua per produrre al 100% combustibili fossili come l’idrogeno o il syngas.

Heliogen è in grado di raggiungere queste temperature rivoluzionarie grazie alla sua tecnologia che utilizza esclusivamente software avanzato per allineare in modo iper-accurato una vasta gamma di specchi per riflettere la luce solare su un singolo bersaglio. Il team di Heliogen comprende scienziati e ingegneri del Caltech, del MIT e di altre importanti istituzioni e ha sede a Pasadena, in California.

“Il mondo ha poco tempo per ridurre drasticamente le emissioni di gas serra”, ha detto Bill Gross, CEO e fondatore, Heliogen, e fondatore e presidente, Idealab. “Abbiamo fatto grandi passi avanti nell’impiego di energia pulita nel nostro sistema elettrico. Ma l’elettricità rappresenta meno di un quarto della domanda globale di energia. Heliogen rappresenta un salto tecnologico in avanti nel soddisfare l’altro 75% del fabbisogno energetico: l’uso di combustibili fossili per i processi industriali e i trasporti. Con il calore di processo a basso costo e ad altissima temperatura, abbiamo l’opportunità di dare un contributo significativo alla soluzione della crisi climatica”.

“Oggi, i processi industriali come quelli utilizzati per produrre cemento, acciaio e altri materiali sono responsabili di oltre un quinto di tutte le emissioni”, ha detto Bill Gates. “Questi materiali sono dappertutto nella nostra vita, ma non abbiamo alcuna scoperta comprovata che ci darà la possibilità di averne una versione a zero emissioni di carbonio a prezzi accessibili. Se vogliamo arrivare a zero emissioni di carbonio in generale, abbiamo un sacco di invenzioni da fare. Sono lieto di essere stato uno dei primi sostenitori della nuova tecnologia a concentrazione solare di Bill Gross. La sua capacità di raggiungere le alte temperature richieste per questi processi è uno sviluppo promettente nella ricerca di sostituire un giorno i combustibili fossili”.

©2020 Rete Asset by mr.dico

Log in with your credentials

Forgot your details?