Tegole fotovoltaiche per nuovi e vecchi edifici

Delle tegole che ospitano, al loro interno, un vero e proprio pannello fotovoltaico, più belle persino delle tegole tradizionali: sono tegole fotovoltaiche.
Il nuovo prodotto è uscito dalla geniale mente di Elon Musk, CEO di Tesla, nota per la produzione ai autovetture elettriche ad alte prestazioni. Grazie a un rivestimento sviluppato da 3M, le tegole fotovoltaiche variano il proprio aspetto a seconda del punto di vista, e se dalla strada sembrano tegole comuni, da sopra si mostrano trasparenti e lasciano intravedere il pannello fotovoltaico presente al loro interno.

Le tegole fotovoltaiche per i centri storici e per i nuovi edifici

Uno degli aspetti che hanno frenato l’adozione massiccia degli impianti fotovoltaici è il loro pesante impatto estetico. Nelle nuove costruzioni, progettate con intelligenza, il pannello può diventare un elemento integrato nell’edificio e contribuire addirittura all’armonia globale, mentre negli edifici tradizionali il pannello appare inevitabilmente con un antiestetico corpo estraneo. Pensiamo in particolare ai centri storici italiani, ricchi di edifici che sarebbero snaturati da una copertura con pannelli fotovoltaici tradizionali.

Le tegole fotovoltaiche, di cui sono previste quattro versioni (una delle quali ricorda il cotto toscano)  sono realizzate in vetro e vantano un’efficienza, e soprattutto un’estetica, senza paragoni, tali da competere ad armi pari con quelle tradizionali. Si prestano quindi perfettamente per realizzare nuove coperture e per sostituire i vecchi tetti poiché, con un solo intervento edilizio, si rinnova la copertura e simultaneamente si installa un generatore fotovoltaico. Le tegole fotovoltaiche contengono elementi termici per sciogliere eventuali accumuli di neve e resistono a ogni tipo di condizione meteo, come una forte grandinata.

Le tegole fotovoltaiche arriveranno nel 2017

Le tegole fotovoltaiche presentate da Tesla offriranno una soluzione bella esteticamente, efficiente e dal costo contenuto per raggiungere la propria indipendenza energetica e alimentare l’intera abitazione. Esse si integrano alla perfezione con le batterie Powerwall 2 di Tesla, capaci di immagazzinare fino a 14 kWh e fornire 5 kWh costanti (con picco a 7 kWh) a una singola unità abitativa.
La produzione delle nuove tegole,  dovrebbe iniziare durante l’estate 2017 e sarà molto probabilmente affidata a Panasonic, che già produce per conto di SolarCity, un’altra società del vulcanico Elon Musk, i pannelli fotovoltaici tradizionali.
Attualmente Elon Musk non ha fornito indicazioni di prezzo perché l’installazione delle tegole dipende da numerosi fattori legati al singolo edificio, ma ha assicurato che i costi saranno altamente competitivi.

©2020 Rete Asset by mr.dico

Log in with your credentials

Forgot your details?