Il risparmio energetico

Il risparmio energetico

Il risparmio energetico si consegue attraverso un utilizzo più razionale delle fonti energetiche con eliminazione degli sprechi ed una maggiore attenzione ai rendimenti delle trasformazioni energetiche. Esso viene considerato una forma di fonte di energia rinnovabile, immediata e accessibile a tutti, con tempi di recupero dell’investimento infe- riori ad altre tecnologie energetiche Le principali forme di energia alternativa e rinnovabile sono riportate nella seguente tabella:

Energia Solare

E’ quella che proviene dal sole e che è trasmessa alla Terra sottoforma di radiazioni elettromagnetiche. Essa è fondamentale per la maggior parte dei processi vitali e dei fenomeni fisici: fotosintesi, ciclo dell’acqua, formazione di venti, biomasse, combustibili fossili, ecc. Attraverso i pannelli solari termici tale energia viene utilizzata per raccogliere calore a bassa temperatura per usi domestici ed industriali e attraverso i pannelli fotovoltaici, che sfruttano le proprietà di alcuni particolari materiali (semiconduttori), le radiazioni solari possono essere assorbite e trasformate direttamente in energia elettrica. Il principale freno al loro utilizzo è costituito dall’elevato costo dei pannelli.

Energia Eolica

È una risorsa fornitaci dal Sole e si crea, principalmente, per le differenze di temperatura tra la terra, l’aria e il mare e, chiaramente, tra le calotte polari e l’Equatore. La potenza contenuta nel vento rappresenta un’enorme fonte di energia. La trasformazione avviene sfruttando una moderna versione dei mulini a vento. Il vento determina una pressione sulle pale causandone la rotazione e producendo energia meccanica che viene trasformata in elettricità.

Energia Idrica

L’energia idroelettrica è l’unica energia da fonte rinnovabile che viene utilizzata su larga scala e il suo contributo alla produzione mondiale di energia elettrica è cresciuto dal 14.5% del 1986 al 20% del 1992. Si può ottenere energia sfruttando l’acqua che scende lungo i torrenti attraverso le ruote idrauliche. L’acqua viene convogliata dal bacino di raccolta, che si trova ad una quota più alta, e attraversando la turbina produce energia meccanica. Un generatore trasforma quest’energia in elettricità.

Energia Geotermica

Si può considerare come l’energia racchiusa, sotto forma di calore, all’interno della Terra. Anche se dal momento della sua formazione, la Terra si è andata raffreddando, cedendo il suo calore allo spazio, una grande quantità di calore è ancora racchiusa nelle profondità del pianeta e può essere utilizzata come risorsa energetica per la crescente domanda della popolazione. Ci sono vari modi di portare quest’energia in superficie in una forma utilizzabile. Per ora, questi metodi coinvolgono il flusso di fluidi caldi fino alla superficie, dove essi possono essere usati come sorgente di calore o nella produzione di elettricità.

Energia di Biomasse

Tutti i materiali organici derivanti da scarti di origine animale o vegetale, costituiscono biomassa e possono essere utilizzati direttamente oppure trasformati in combustibili che sono rinnovabili in cicli brevi.

I consumi domestici di energia per il riscaldamento, l’acqua calda, la cucina, gli elettrodomestici, ecc. coprono più di un quinto degli usi energetici finali totali. Secondo recenti studi una famiglia italiana potrebbe risparmiare sulle spese sostenute per tali consumi senza fare particolari rinunce, semplicemente usando meglio l’energia e a tal fine il mercato offre una vasta gamma di prodotti tecnicamente molto più avanzati rispetto a qualche anno fa, che permettono di economizzare energia a vantaggio anche della qualità dell’ambiente. Nella tabella a lato sono riportati alcuni utili consigli per il risparmio energetico nelle case:

Utilizzando lampade a scarica elettrica in gas (lampade ad alta efficienza) e non ad incandescenza (le comuni lampadine economiche all’acquisto, ma più costose per quanto riguarda i consumi) si ottiene la stessa quan- tità di luce con una spesa minore per i consumi;

Acquistando elettrodomestici di ultima generazione (classe A e B) in un anno si spenderebbe per l’energia elettrica circa la metà di quanto si spenderebbe con vecchi modelli (classe G).

Eseguendo interventi di isolamento termico, tramite un sottotetto e doppi vetri termoisolanti, si può ridurre il consumo di combustibile per il riscaldamento nelle abitazioni, contribuire alla riduzione dell’emissione di gas inquinanti e risparmiare fino al 40% sulle spese di riscaldamento;

©2019 Rete Asset by mr.dico

Log in with your credentials

Forgot your details?