Cinque motivi per cui il futuro sarà dell'energia pulita

Kevin Haley, del Rocky Mountain Institute, ha pubblicato un articolo in cui elenca cinque ragioni che rendono inarrestabile la rivoluzione delle energie rinnovabili.

 

Flusso di investimenti

Forse la prova più sicura di una transizione globale verso l’ energia pulita è seguire i flussi di investimenti. Il team di ricerca di Bloomberg New Energy Finance (BNEF) riferiscono che “Le fonti energetiche rinnovabili rappresentano quasi tre quarti dei 10,2 trilioni di dollari che il mondo investirà in nuove tecnologie per la generazione di energia elettrica fino al 2040”. Ancora più significativo, in tutta la regione Asia-Pacifico (comprese le economie cinese e indiana),sempre secondo il BNEF, le energie rinnovabili rappresenteranno oltre il 60% dei nuovi investimenti energetici, contro appena il 10% per la produzione di carbone e gas.

Costo

Il mito che le energie rinnovabili siano costose rispetto a quelle fossi è ormai senza fondamento. Alla fine di dicembre 2017, il Rocky Mountain Institute ha annunciato che è iniziata la costruzione di un progetto solare da 3 MW nel Nuovo Messico che venderà la sua potenza sotto i 4,5 centesimi per chilowattora. Questo prezzo è ufficialmente il più basso segnalato per l’ energia solare fotovoltaica distribuita in tutto il territorio degli Stati Uniti, battendo i prezzi del carbone che in media è a 6 centesimi di euro: il prezzo è anche competitivo con quelli del gas naturale, che sono, in media, 4,2 centesimi.

Le grandi aziende acquistano energia rinnovabile

Nell’ultimo anno, le grandi aziende che acquistano energie rinnovabili sono in aumento e vanno da soggetti high-tech come Google e Facebook a complessi industriali come General Motors. È importante rendersi conto che queste aziende acquistano energie rinnovabili non perché devono farlo, ma perché è un bene per il business.

I trasporti

I giorni del trasporto con motore a combustione interna sembrano giungere a una rapida conclusione. Nel corso dell’ultimo anno, i governi di Cina, India, Francia, Gran Bretagna e Norvegia hanno annunciato che stanno prendendo in considerazione la possibilità di vietare le automobili diesel. Oltre ai divieti proposti per i motori a combustione interna, diversi paesi, tra cui Irlanda, Giappone, Corea e Spagna, stanno definendo obiettivi ufficiali di vendita per i veicoli elettrici.

Le grandi compagnie petrolifere investono sulle rinnovabili

Giganti delle energie fossili come Shell, BP ed Exxon stanno già progettando un mondo a basse emissioni di carbonio, con nuovi investimenti in aziende che operano nel settore delle energie rinnovabili e nuove iniziative per salvaguardare il clima, sulla scia delle pressioni esercitate dagli azionisti principali.

©2022 Rete Asset

Log in with your credentials

Forgot your details?