ENEA: nel 2021 grande rimbalzo della domanda di energia, ma segnali di rallentamento a inizio 2022

Fonti energetiche energia

Disponibile l’Analisi trimestrale del sistema energetico italiano, a cura di ENEA.

Nonostante gli aumenti senza precedenti dei prezzi dell’energia sui mercati all’ingrosso (+400% il gas nell’ultimo trimestre dell’anno rispetto al primo, +300% l’elettricità) il 2021 è stato l’anno del grande rimbalzo dei consumi energetici, sia a livello globale sia in Europa e in Italia, a dimostrazione della bassa elasticità della domanda di energia ai prezzi almeno nel breve periodo. E con i consumi sono rimbalzate anche le emissioni di anidride carbonica, aumentate a livello globale del 6%, a 36,3 miliardi di tonnellate, il livello più alto mai raggiunto. La permanenza dei prezzi anche nel 2022 su livelli elevatissimi, per di più sostenuti dalla guerra in Ucraina, ha però determinato la progressiva traslazione di questi aumenti sui prezzi al consumo e cambiato il quadro economico. In Italia i dati parziali relativi ai primi mesi del 2022 già segnalano un deciso rallentamento del trend di crescita della domanda di energia.

In Italia crescita dei consumi di energia superiore all’8% nell’anno, ancora sostenuta nel IV trimestre (+6%). Rispetto al 2019 la riduzione dei consumi in Italia è inferiore a quella dell’Eurozona

  • Le emissioni di CO2 del sistema energetico nazionale sono stimate in aumento di oltre l’8,5% sul 2020, dunque sostanzialmente in linea con l’aumento dei consumi di energia primaria, con un recupero di circa il 70% (25 Mt) del calo registrato nel 2020 (-35 Mt). Rispetto al 2019 le emissioni del 2021 risultano inferiori del 3,5% circa, a fronte di consumi di energia primaria inferiori del 2%.
  • Dato il ruolo preponderante avuto dal crollo degli spostamenti nel crollo delle emissioni nel 2020 (-12%), è stata la ripresa di questi ultimi (pur ancora parziale) a determinare la parte più importante della ripresa del 2021, concentrata in particolare nel II trimestre dell’anno: nei trasporti si stima una crescita delle emissioni di circa il 17% sul 2020, a parziale recupero del -20% registrato nel 2020.

©2022 Rete Asset

Log in with your credentials

Forgot your details?