La promozione delle energie rinnovabili e la spesa energetica delle famiglie. Studio del GSE

GSE ha pubblicato uno studio volto a fornire una rappresentazione trasparente delle risorse impegnate per la promozione delle energie rinnovabili e dell’efficienza energetica relativamente ai meccanismi gestiti dal GSE, sia in termini complessivi sia in termini di quota delle risorse proveniente dalle famiglie.
Le analisi presentate nello studio “La spesa energetica delle famiglie e le risorse impegnate per la promozione delle fonti rinnovabili e dell’efficienza energetica. Scenari evolutivi a politiche correnti“,  non riguardano solo il passato ma tracciano anche degli scenari tendenziali relativamente all’evoluzione futura delle risorse che potrebbero essere necessarie per gestire i meccanismi correnti.
Il focus sul contributo della spesa energetica delle famiglie al perseguimento degli obiettivi nazionali di sviluppo sostenibile, oltre a fornire un quadro della situazione attuale e uno scenario tendenziale che tiene in considerazione i vari ambiti dei meccanismi attualmente in vigore (il calo degli incentivi alle rinnovabili ma anche i trend ipotizzabili per l’efficienza energetica e i biocarburanti), suggerisce spunti di riflessione interessanti. Ad esempio, da un punto di vista sostanziale, l’adozione volontaria di misure di risparmio energetico (per le quali sono tra l’altro a disposizione anche incentivi economici) che comportassero una diminuzione della spesa energetica totale della «famiglia tipo» del 5%, sarebbe virtualmente equivalente a compensare gli oneri che la medesima famiglia attualmente destina al finanziamento degli incentivi. Le misure di sostegno adottate per il perseguimento di tali risultati sono state finanziate prevalentemente mediante la bollette energetiche di imprese e famiglie, che d’altro canto hanno avuto la possibilità di cogliere le opportunità offerte dagli strumenti messi in campo.
Le misure di promozione attuate sono state molto efficaci: l’Italia risulta tra i Paesi con le migliori performance in termini di sfruttamento delle energie rinnovabili e in termini di efficienza energetica, in linea con il percorso di raggiungimento degli obiettivi comunitari al 2020 e in alcuni ambiti in anticipo (per esempio, in termini di soddisfacimento dei consumi finali di energia mediante le rinnovabili, a fronte di un obiettivo del 17% al 2020, nel 2015 si è raggiunto un livello del 17,5%, al di sopra delle previsioni pur tenendo conto del calo dei consumi).
Lo studio, reperibile gratuitamente on line,  è completato da una serie di grafici esplicativi.

 

©2020 Rete Asset by mr.dico

Log in with your credentials

Forgot your details?