Rapporti Annuali su Efficienza Energetica e Detrazioni Fiscali 2021 – ENEA

Logo ENEA

Sono stati presentati ieri, 1° dicembre 2021, il 10° “Rapporto annuale sull’efficienza energetica” e il 12° “Rapporto annuale sulle detrazioni fiscali per interventi di risparmio energetico e utilizzo di fonti di energia rinnovabili negli edifici esistenti”. All’evento hanno preso parte, tra gli altri, il Ministro della Transizione Ecologica Roberto Cingolani, il Delegato di Confindustria per la Transizione energetica, Aurelio Regina e il Presidente dell’ENEA, Gilberto Dialuce.
Tra i vari interventi, il Ministro Cingolani si è così espresso: “Durante i primi dieci anni della transizione ecologica si tratta di effettuare una transizione energetica epocale, l’ENEA ha tutte le competenze tecniche per poter seguire questo processo e diventerà centrale per capire le diverse direzioni da prendere. Il piano che prevede il 55% di decarbonizzazione al 2030 è quello che si può fare a tecnologia vigente, ma sappiamo che non basta. Proprio per questo il ruolo dell’ENEA sarà centrale: parliamo di un’enorme opportunità perché ora il comparto energetico diventa il cuore di un grande cambiamento globale”.
I due report, opera di tecnici ed esperti del Dipartimento Unità Efficienza Energetica di ENEA, evidenziano lo stato dell’arte delle misure implementate, in termini di finanziamenti e sgravi fiscali, per interventi di efficientamento energetico e riqualificazione degli edifici.
Per quel che riguarda l’ecobonus al 65%, i dati mostrano complessivamente più di 45 miliardi di euro in investimenti fino al 2020 e un relativo risparmio totale intorno ai 19.000 GWh/anno. Lo scorso anno sono stati quasi 490 mila gli interventi rimborsati per un totale di 1.362 GWh/anno risparmiati.
Sul fronte superbonus 110%, lo studio rileva, fino al 30 novembre 2021, un ammontare d’investimenti che sfiora i 12 miliardi di euro di cui oltre 8 per interventi già completati.
Per quanto riguarda gli obiettivi di risparmio energetico stabiliti dalla Direttiva Europea sull’Efficienza Energetica per il periodo 2014-2020, la soglia prestabilita è stata pressoché raggiunta, con 270.300 GWh/anno salvaguardati, pari al 91% del limite previsto di 297.300 GWh/anno.
Nota dolente però, il RAEE evidenzia anche come nello scorso anno, complice la pandemia Covid 19, siano aumenta la diffusione della cosiddetta povertà energetica. Le difficoltà nell’accesso alle risorse domestiche di riscaldamento/raffrescamento, illuminazione ed energia per altri scopi sono aumentate. Mediamente in Italia, nel 2020, si è registrato un numero di nuclei familiari in queste condizioni pari al 10% del totale, con punte del 20% nel meridione.

©2022 Rete Asset

Log in with your credentials

Forgot your details?